Una domenica al Parc du Héron

Questo inverno è stato un disastro, mi è successa una di quelle cose per cui molli tutto, sali sul primo aereo e torni dalla tua famiglia. Per fortuna tutto si è sistemato e – anzi – nel frattempo mi sono buttata a capofitto in un nuovo progetto, che  però rimane ancora segreto perché sono troppo scaramantica.

In tutto ciò, qui al Nord la primavera è arrivata con grande ritardo, ma ormai ci abbiamo fatto l’abitudine. Qualche domenica fa abbiamo intravisto un raggio di sole e, con scatoletto, abbiamo deciso di approfittarne per andare a scoprire un nuovo parco. Abbiamo la fortuna di vivere vicino ad una bellissima area verde (il “Parc de la Cittadelle”), ma ci siamo resi conto che ve ne sono molti altri che abbiamo trascurato. Continua a leggere

Annunci

La Piscine, un museo in una piscina

Riprendo a scrivere parlandovi di quello che secondo me è uno dei posti più belli da visitare nella metropoli di Lille, che comprende Lille, Roubaix, Tourcoing e Villeneuve d’Asq. Mi piace che si sia recuperato un antico edificio che non si utilizzava più e lo si sia recuperato per farci un museo.

In effetti, si chiama piscina ma è un museo. La piscina è esistita per davvero ed era quella del comune di Roubaix, inaugurata nel 1932, ad opera di un architetto lillese, Albert Baert, in stile art déco.  La costruzione della piscina si è basata su un progetto politico preciso: fu concepita come un santuario dell’igiene in risposta alla miseria della popolazione operaia che viveva a Roubaix. I membri del comune provenivano da classi operaie e misero a disposizione della popolazione delle strutture sportive di alto livello. Continua a leggere